L’IRRESISTIBILE FASCINO DI UN CLASSICO

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Familiarizzare con il latino e il greco già alle medie, assaporando il ritmo delle antiche lingue che sono alla base della nostra cultura. E’ l’obiettivo raggiunto del ciclo di incontri con la cultura classica promosso dall’IC Rapallo in collaborazione con il Liceo Da Vigo, i cui alunni per due settimane si sono fatti maestri dei loro “colleghi” di seconda media introducendoli con entusiasmo e competenza nel mondo degli studi classici. Hanno cominciato insegnando l’alfabeto greco, con l’aria di proporre un giocoso codice con cui scrivere messaggi segreti, ma presto hanno invitato i più piccoli a tradurre qualche frase, facendo loro riflettere su quante parole italiane derivino dal greco e dal latino e su quanto latino usiamo ancora ogni giorno senza rendercene conto. Molte le curiosità dei più piccoli: “E’ vero che al Classico si studia tantissimo?” “E’ vero – ha risposto sinceramente Gloria Puggioni – ma una buona organizzazione aiuta a mantenere i propri spazi di relax”. “Non vi pesa il fatto di dover studiare materie che non hanno un’immediata applicazione nella realtà? “Materie come greco o filosofia possono apparire “astratte” – ha ammesso Rosita Tinella – ma sono quelle che più abituano al ragionamento”. I giovani maestri hanno letto qualche brano dal De rerum natura di Lucrezio per far sentire la musicalità della metrica latina e, in classe digitale, hanno accettato di buon grado di farsi sfidare a un videogioco sul lessico. Veri maestri di motivazione e passione, hanno dialogato coi più piccoli sulle loro passioni letterarie e hanno dato utilissimi indicazioni su come migliorare il proprio metodo di studio e la capacità di tenere a mente le nozioni imparate. Il ciclo di incontri, che ha previsto quattro ore di lezione distribuite in due settimane, è una delle numerose iniziative messe in atto grazie alla sinergia tra l’IC Rapallo e il Liceo Da Vigo. Organizzatrici per le due scuole la Prof.ssa Donatella Arena (IC Rapallo) e la Prof.ssa Angela Carleo (Da Vigo).    
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather