L’IC RAPALLO A FUTURA

Written by admin. Posted in News, Notizie home, Un'avventura digitale: la sezione 2.0

Gli stati generali della scuola digitale in Liguria si sono dati appuntamento a Rapallo il 30 settembre, 1 e 2 ottobre per Futura, rassegna nazionale di esperienze e buone pratiche promossa dal MIUR. Un viaggio nel cuore della scuola italiana che tocca venticinque città italiane: ogni tappa è costituita da tre giorni di formazione, dibattiti ed esperienze sulla Scuola Digitale nell’ottica del Piano Nazionale Scuola Digitale. A mostrare come la scuola italiana si sta innovando, presentando le buone pratiche e i progetti innovativi delle proprie scuole, non sono stati esperti o docenti ma i ragazzi, per tre giorni davvero al centro dell’attenzione con i loro desideri e le loro competenze. Tra le attività organizzate dall’Istituto Liceti, che ha raccolto la sfida dell’organizzazione rapallese, un hackathon regionale (Civic Hack) per gli studenti delle scuole liguri del secondo ciclo, la premiazione del Premio Scuola Digitale per la provincia di Genova, momenti di riflessione sul territorio e le sue fragilità e le potenzialità della scuola come motore del cambiamento e dell’innovazione, spazi dedicati all’arte e alla musica, feste e concerti. L’IC Rapallo ha presentato nella Future Zone, avveniristica “bolla” allestita davanti al portico delle Clarisse, la sezione digitale, che da cinque anni favorisce l’apprendimento collaborativo e la didattica laboratoriale utilizzando le nuove tecnologie; l’ala americana con le sue aule multimediali personalizzate a seconda della materia, e infine il consiglio comunale dei ragazzi, che spinge gli alunni alla partecipazione personale e a una maggiore civica, invitandoli a migliorare scuola e città attraverso le proprie proposte. Gli alunni della sezione digitale con i loro insegnanti hanno accolto i visitatori illustrando da perfetti ciceroni i progetti della scuola e invitandoli a sfidarsi nelle loro materie preferite con una partita di Kahoot, il quiz utilizzato a scuola per ripassare le lezioni divertendosi, cosa che ha dato luogo ad epiche partite tra le scolaresche in visita con conseguente tifo da stadio. A turno i ragazzi andavano a visitare le altre postazioni, dove si mostravano progetti di robotica educativa, stampanti 3D, il robot umanoide Nao star della manifestazione e, in teatro, la sfida tra progetti innovativi dedicati ai problemi della Liguria (logistica e invecchiamento della popolazione). All’ora di pranzo scattava la “ricreazione” con esibizioni di musica e danza che non avevano niente da invidiare ai più famosi talent. La sezione musicale dell’IC Rapallo – con gli studenti di violino, chitarra, pianoforte e tromba guidati dai loro insegnanti – e il coro della scuola diretto da Metella Pettazzi hanno dato il loro applauditissimo contributo. Moltissimi gli ex studenti della nostra scuola che, in visita allo stand, si sono fermati a raccontare la loro esperienza di studio ai più piccoli “colleghi” e a dare una mano nell’accoglienza dei visitatori. Con un immancabile pizzico di nostalgia.          
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather