LA MUSICA NON SI FERMA ALL’IC RAPALLO

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Occhi grandi, occhi un po’ persi… Che ti chiedono se davvero tu sei lì con loro, malgrado la distanza, malgrado l’evanescenza di dipendere da fili che si connettono e che speri con tutta l’anima che funzionino e riescano a fare il loro lavoro… Perché il nostro, di lavoro è e deve essere, oggi e ancor di più, umanissimo e intensissimo. Il suono è ora spesso affidato all’intenzione di un gesto che suggerisca l’intenzione di un suono. Sia di corda sia di dita o di parola… Suoni muti ma intensi che devi cogliere e ti aprono il mondo nascosto di sguardi grandi e che raccogli. Sono qui. Tranquillo… Tranquilla… Non è la distanza che ci separa. “Forza… ecco… certo… Bravo… Brava.. Fantastico…” Frasi spezzate. Attori, tutti, docenti e alunni, di una sintesi necessaria di ciò che siamo e che dobbiamo ora saper far passare da quei fili. Che lavorino sì. Ma sono senz’altro viatici di un gesto, il nostro, che arriva in qualche modo se rispondi allo sguardo con attenzione, prontezza, fermezza, essenzialità. Siamo sguardi. Il corpo non esiste quasi più. Voci. Magari spezzate, distorte. Mai come adesso vale la forza della parola giusta, al momento, che è attimo e lo devi cogliere. Mai come ora dobbiamo acuire i sensi e vigilare sulla necessità della mera forza comunicativa. Ascolto riascolto registra! “Suona… risuona… bravo… non sento… ritenta… meraviglioso, ce l’hai!” “Prof, è già finita?” “Prof, ci rivediamo presto?” “Prof, ha ascoltato la mia registrazione?” “Prof, ma che meraviglia quel video!” “Prof, che lezione luminosa…” Sguardi grandi. Rifocalizzati. Connessioni. Umane. Il bel resoconto della Prof. Paola Lanzola rende bene la speciale atmosfera che si crea in questi giorni tra docenti e alunni dei corsi di musica, impegnati in sessioni a distanza in cui allo sforzo di mantenere la concentrazione si aggiungono le difficoltà tecniche che qualche volta rendono difficoltosa la resa e la correzione del suono. Ma i “musici” grandi e piccoli non si scoraggiano e il risultato sono i bellissimi concerti “a distanza” come quello del consort di flauto che ha impreziosito la diretta del Dirigente scolastico con le famiglie, l’esibizione pasquale della classe di tromba e le jam session più informali in cui docenti e alunni si alternano per mostrare il loro talento e i progressi fatti. Ai corsi curriculari di musica (Prof. Metella Pettazzi, Prof. Manuela Luppi e Prof. Claudio Beucci), violino (Prof. Ilaria Bellìa), chitarra (Prof. Paola Lanzola), Tromba (Prof. Paolo Mazza) e Pianoforte (Prof. Roberto Musacco) si aggiungono i corsi pomeridiani di tromba e violino di Scuola XXL, prontamente sbarcati on line all’inizio della quarantena. Clicca qui per vedere “The showdown”, esibizione pasquale della classe di tromba    
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather