Bentornati a scuola! Gli orari di ingresso delle Medie

Written by admin. Posted in News, Notizie home

back-to-schoolDal 16 al 28 settembre 2013 per tutte le classi le lezioni si svolgeranno dalle ore 7.55 alle 11.55. L’orario d’entrata è alle ore 7.50 per le classi terze entrata ore 8 per le classi seconde entrata ore 9 SOLO PER LE CLASSI PRIME Il giorno 16 settembre l’orario d’entrata sarà: ore 9.00: 1A   1C   1D   1H ore 9.45: 1B   1F   1G Alle ore 10,30 il Dirigente Scolastico incontrerà i genitori delle classi prime. A seguire: incontro con i genitori della classe 1B Il servizio mensa inizierà a partire da lunedì 30 settembre calendario-scolastico-2013-2014CALENDARIO SCOLASTICO In Liguria, le scuole di ogni ordine e grado inizieranno le lezioni lunedì 16 settembre 2013 e termineranno lunedì 11 giugno 2014  Per quanto riguarda i giorni di vacanza, a livello nazionale sono : • tutte le domeniche        •  il 1° novembre        • l’8 dicembre        •  il 25 e il 26 dicembre        •  il 1° gennaio        •  il 6 gennaio        il lunedì dopo Pasqua        • il 25 aprile        •  il 1° maggio        •  il 2 giugno        •  la festa del santo patrono In Liguria, inoltre: • il 2 novembre           • dal 23 dicembre al 5 gennaio 2014 compresi per le vacanze natalizie           • dal 17 al 19 aprile compresi per le vacanze pasquali.  Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

On line i compiti delle vacanze della Scuola Media

Written by admin. Posted in Area studenti, News

Clicca sulla tua classe per sapere quali sono i compiti delle vacanze da svolgere quest’estate e ricorda… UN’ORA DI STUDIO AL GIORNO TOGLIE I COMPITI DI TORNO! Compiti-delle-vacanze-al-mare_main_image_objectCLASSE PRIMA A CLASSE PRIMA B CLASSE PRIMA D CLASSE PRIMA E CLASSE PRIMA G     CLASSE SECONDA B CLASSE SECONDA D CLASSE SECONDA E CLASSE SECONDA GFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Speciale gite

Written by admin. Posted in News

Tra arte, Parmigiano Reggiano, aceto balsamico e… Ferrari Il 13 giugno 2013 le classi II A e II F dell’Istituto Comprensivo Rapallo si sono recate  a Parma e a Modena. CaseificioLa prima tappa è stata al caseificio Medesanese per assistere alla produzione del Parmigiano Reggiano  e relativo acquisto: ottimo il prodotto (… un po’ meno gli odori che si alzavano durante la lavorazione del latte e del siero!) A Parma siamo entrati dentro al Duomo per la visita alla Deposizione del Cristo di Benedetto Antelami lo scultore Romanico che ci ha commosso e all’affresco della cupola del Correggio. Magnifico il Battistero ottagonale con affreschi che rappresentano il ciclo delle stagioni e soggetti riguardanti il Vecchio e il Nuovo Testamento. Nell’ora del pranzo, che abbiamo consumato nei giardini vicino all’accademia Militare di Modena, siamo riusciti, anche,  a dare un’occhiata alle sculture di Wiligelmo, nella facciata del Duomo della città con le storie della Genesi. Il pomeriggio è stato dedicato all’Acetaia Malpighi e al Museo Ferrari per la gioia di tutti gli appassionati di macchine da corsa. Ferrari                 Castello di Gropparello: le dame e i cavalieri Castello di GropparelloIl 6 aprile gli alunni delle classi I B e I H del nostro Istituto Comprensivo si sono recati in gita scolastica al caratteristico castello di Gropparello, in provincia di Piacenza, e hanno vissuto una giornata da cavalieri e cittadini del Medioevo. La visita guidata ha consentito di approfondire la storia medievale attraverso la conoscenza del castello e delle sue funzioni ed è stato un momento di divertimento con giochi cavallereschi, tiro con l’arco e tiro alla fune. Questa esperienza ha concluso un percorso di approfondimento già iniziato in classe mediante ricerche di gruppo sulla vita nell’epoca medievale.    Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

La festa delle Pascoli: uno splendido incontro di culture

Written by admin. Posted in News

IMG_6174       Venerdì 7 giugno 2013 è una giornata che deve essere segnata sul calendario come uno dei momenti più significativi della (giovanissima) storia del nostro Istituto. In questa data si è tenuta infatti la festa di chiusura dell’anno scolastico, un’iniziativa nata dalla collaborazione tra le maestre della Scuola primaria e i genitori dei bambini, coordinati dal gruppo dei rappresentanti di classe. Tra l’altro la manifestazione costituisce un paradigma di quello che può nascere quando docenti e genitori, ciascuno rispettando i propri ruoli, collaborano per organizzare iniziative e soprattutto per il bene dei bambini. La giornata è stata scandita in diversi momenti: dagli spettacoli preparati dai bambini a conclusione di un anno, ai canti corali che hanno coinvolto tutti (e anche i genitori!), al pranzo comune, con pietanze preparate dalle famiglie, provenienti dalle diverse regioni italiane e dalle nazioni di appartenenza (e il buffet, prima di essere preso d’assalto, costituiva un colpo d’occhio eccezionale!), fino ai giochi del pomeriggio che hanno coinvolto genitori e bambini. E’ stato davvero impressionante vedere tante persone coinvolte da uno scopo comune. La festa è stata aumentata dalla notizia che le scuole Pascoli avevano vinto il concorso per la raccolta degli oli esausti, organizzata dalla Lega navale col patrocinio del Comune di Rapallo. Nel nostro plesso sono stati raccolti oltre 392 litri di olio! Al secondo posto il plesso delle medie Giustiniani, sempre facente parte del nostro Istituto, con quasi 200 litri raccolti. Molto distanziate le altre scuole cittadine. Ai vincitori, come premio, una visita alla Vespucci, la mitica nave scuola della Marina italiana. E’ proprio il caso di dire che quando il gioco si fa duro, le “Pascoli” cominciano a giocare! Ma forse più significativo di tutto questo è ancora un altro aspetto. L”evento è nato all’insegna di un’idea ben espressa dalla frase (dell’antropologo Marco Aime) che campeggiava sullo sfondo del palco: “A incontrarsi e scontrarsi non sono le culture, ma le persone”. A significare che non ci sono etichette preconfezionate che ci dicano se un popolo è buono o cattivo; che gli scontri non nascono dai differenti, legittimi, modi di vita, ma dalla grettezza di chi pensa di essere migliore degli altri;  che “prima di giudicare un altro bisogna camminare per un miglio nei suoi mocassini” come recita un famoso detto degli Indiani d’America. Educazione ambientale consapevole, collaborazione tra docenti e genitori per un unico scopo, incontro di persone come arricchimento reciproco: questi gli ingredienti di una festa che rimarrà a lungo negli occhi e nei cuori di chi vi ha partecipato.   IMG_6038   IMG_5543IMG_5560Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Tempo di festa

Written by admin. Posted in News

92_DIPLOMI S.Anna   05.06.13Sarà perché un anno scolastico sta per finire e moltissimi alunni si preparano a festeggiare le meritate vacanze, sarà perché in un anno così difficile per il nostro Paese si sente la necessità di trovare motivi per sorridere…per tutto questo è tempo di festa nei plessi del nostro Istituto. 05_DIPLOMI S.Anna   05.06.13Mercoledì 5 giugno 2013 presso la Scuola dell’Infanzia di via Bobbio si è tenuto un bellissimo momento di festa per i bambini di cinque anni che lasceranno le loro maestre per entrare in un nuovo mondo, quello della scuola primaria.   Dopo una serie di giochi, i nostri eroi hanno scovato il forziere col “tesoro”: i diplomi di fine ciclo che sono stati consegnati dal Dirigente scolastico a ciascuno di loro; ogni bambino ha ricevuto il prezioso attestato, con tanto di cappello stile campus americano. Una festa analoga si terrà giovedì 13 giugno nel pomeriggio presso l’altro plesso di Scuola dell’Infanzia del nostro Istituto, in via Arpinati. Ma grandi festeggiamenti per la fine dell’anno si preparano anche alla Scuola Primaria Pascoli: venerdì 7 giugno tutta la scuola festeggerà la fine delle lezioni con una iniziativa nel vicinoParco “Cirillo”. Il momento, pensato e realizzato con la collaborazione tra le maestre e il comitato dei rappresentanti dei genitori prevede recite e canti delle varie classi e un pranzo al sacco con condivisione di piatti tipici, nell’ottica della valorizzazione della diversità delle culture che vivono nel nostro Istituto. I ragazzi della “Pascoli” avevano già realizzato per Carnevale una sfilata con costumi tipici, che verranno riutilizzati per l’occasione. Un bel modo per mandare un messaggio a tutti: la diversità non è un ostacolo ma un arricchimento reciproco, sempre. Anche per questo vale la pena festeggiare.  Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Il fascino della musica e del canto

Written by admin. Posted in News

Immagine di copertinaOggi pomeriggio, nell’Aula Magna del nostro Istituto, si è tenuto il saggio conclusivo della sezione di strumento musicale e del corso di canto corale. E’ stato, ancora una volta, un momento toccante e di profonda emozione: le ragazze e i ragazzi si sono esibiti evidenziando i grandi progressi ottenuti, attraverso un lavoro serio e costante, sotto la guida di docenti davvero attenti e competenti: Fabio Fabbri, di tromba, Paola Lanzola, di chitarra, Ilaria Bellia, di violino, Enrico Grillotti, di piano, Vilma Vasquez e Metella Pettazzi per il canto corale. Durante il concerto che ha visto alternarsi le varie classi e i coristi, sono stati premiati gli alunni vincitori del concorso “Sopra e sotto il mare”, organizzato dall’Associazione “Marinai d’Italia”, col patrocinio del Comune di Rapallo. Inoltre sono stati consegnati gli attestati di merito agli allievi che hanno frequentato le lezioni pomeridiane di Latino, tenuto dalla prof.ssa Enrica Guidotti, e il corso “A scuola di supereroi”, un approfondimento di vari temi artistici, letterari e cinematografici in preparazione al prossimo esame di Stato, tenuto dal nostro Dirigente Scolastico, Giacomo Daneri.IMG_0989 “La schiavitù dell’uomo è la crudeltà più terribile” recita una strofa del celeberrimo canto popolare cubano “Guantanamera”, l’ultimo canto eseguito dal coro, accompagnato da tutto il pubblico. Ne siamo pienamente convinti, e la schiavitù, oggi, può assumere diverse forme: è schiavitù anche quella che è determinata dall’ignoranza e che non permette di dispiegare liberamente le proprie potenzialità e i propri talenti. Lo scopo del nostro Istituto consiste nel tentativo di rivelare questi talenti e di valorizzarli per quanto possibile, nella certezza che, come recita la bellissima frase di Nelson Mandela, assunta come slogan della nostra scuola, “L’istruzione è l’arma più potente che abbiamo per cambiare il mondo”… il mondo e noi stessi. IMG_0994               IMG_1012  Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Basket femminile: ci piace vincere facile!

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Le magnifiche cestiste della nostra scuola si sono aggiudicate il titolo provinciale femminile dei campionati studenteschi di pallacanestro affrontando, in una partita secca, le avversarie dell’IC di Marassi. basket ridimensionatoLa nostra compagine, che possiamo battezzare GREEN (dal colore della canotta) DREAM TEAM, ha avuto vita facilissima. Non solo perché le avversarie erano quasi alle prime armi, ma soprattutto perché le nostre magnifiche 9 sono davvero bravissime. Alcune sono giocatrici indiscutibilmente interessanti e promettenti e si allenano e giocano nella società locale dell’Alcione Junior Rapallo. Il capitano è la formidabile Francesca Focacci della 3^D, veterana della squadra, già vincitrice due anni fa del titolo con le compagne più grandi. Le altre “stars” sono l’accademica Valentina Sorio della 3^E, l’elegante Gaia Giacometti, l’agguerrita Alessia Di Stefano, la felina Greta Figari, la peperina Arianna Sorio, la tenace Anna Fasciglione e la sorniona Maria Grosso tutte della 2^E. Assente giustificata la bravissima Gaia Norbiato di 1^E. Il merito di queste ragazze non è tanto il loro valore tecnico quanto quello comportamentale. Sono alunne serie ed affidabili, modeste ma determinatissime, che sanno fare squadra senza protagonismi. Per qualsiasi docente di educazione fisica o qualsiasi allenatore è il massimo della soddisfazione poter guidare atlete di questo genere. L’ufficio regionale scolastico di educazione fisica non ha ancora deciso se procedere ad una fase interprovinciale per assegnare il titolo di campionesse regionali. In ogni caso la vittoria morale l’hanno già ottenuta guadagnandosi l’ammirazione e la stima di tutti gli studenti e i docenti, nonché quella del dirigente scolastico del nostro istituto. BRAVISSIME!Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Sabato 25 maggio l’esame del Ket

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Sabato 25 maggio si terrà l’esame del Cambridge English Test, meglio noto come Ket, il corso che per il sesto anno consecutivo il nostro istituto offre agli alunni che intendono ottenere una certificazione esterna della loro conoscenza della lingua inglese. CambridgeEnglish_Ribbon       L’Istituto Comprensivo Rapallo è una sede d’esame accreditata, ciò significa che gli alunni non devono sostenere il corso nella sede della British a Genova, ma possono svolgerlo nella loro scuola, dove hanno seguito le lezioni. I candidati quest’anno sono in tutto 43, dei quali 34 nostri alunni, 8 provenienti da S. Margherita e 1 da Chiavari. Sabato i ragazzi saranno impegnati tutto il giorno con questa scansione: SPEAKING:                             inizio ore: 9 READING/WRITING:        inizio ore 14:20 LISTENING:                          inizio ore 15:45 Gli alunni sono pertanto esentati dalle lezioni mattutine e devono presentarsi per sostenere l’esame orale all’ora che verra’ comunicata a ciascuno individualmente. Una volta terminata la prova mattutina, gli studenti possono uscire da scuola, per poi ripresentarsi alle ore 13,50 per affrontare la prova del pomeriggio. Per chi lo desidera, fino alle ore 13, viene messo a disposizione un apposito spazio a scuola, in cui gli studenti possono fermarsi per studiare.
ATTENZIONE! E’ necessario presentarsi all’esame con un DOCUMENTO D’IDENTITA’ valido Gli elaborati saranno inviati a Cambridge per la correzione e i risultati saranno presumibilmente disponibili dopo un mese circa.
   Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Tornei scolastici: bollettino sportivo

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Maschi, che fatica! La prestazione della squadra maschile di basket, infarcita di talenti che giocano nelle migliori squadre giovanili della Liguria, è stata meno convincente di quella delle ragazze. Nel concentramento per l’accesso alla finale provinciale, la vittoria sulla carta sembrava agevole, invece la finale contro l’IC Oregina di Genova è stata giocata sul filo del rasoio. Mentre la semifinale è stata partita dominata dall’inizio alla fine, e che ha consentito numerose rotazioni in campo, nel match decisivo i “big” sono entrati nel pallone anziché farlo entrare nel canestro. Decisivo l’apporto di Lorenzo Reali 3^E, che conservando lucidità e la giusta dose di aggressività consentiva alla squadra, nel momento più delicato, di rimanere in partita con un paio di canestri importanti e qualche provvidenziale  palla recuperata in difesa. Lo scorso anno, in una finale provinciale entusiasmante, vinta con un canestro finale di Spina,la squadra aveva mostrato già grandi qualità. Quest’anno per riconfermarsi campioni occorre fare uno sforzo straordinario. Forza ragazzi! TORNEI SCOLASTICI PRIMA EDIZIONE Siamo ormai alla conclusione della prima fase dei tornei maschile e feminile di pallavolo e di quello per fasce di età di tennis tavolo, cioè il ping pong. Quest’anno si può parlare di Prima Edizione della nuova “era” scolastica. La nuova riorganizzazione, voluta dal Ministero per risparmiare, ha trasformato la scuola media “Giustiniani” in Istituto Comprensivo. Il nuovo dirigente ha però dato molto impulso alle attività sportive e ha favorito e supportato fortemente le iniziative dei docenti di scienze motorie. Purtroppo si è cominciato tardi per la mancanza di fondi, arrivati solo agli inizi di Aprile, ma i docenti e gli alunni partecipanti sono stati bravissimi a “recuperare”. Le finali si disputeranno Lunedì 3 Giugno nella palestra della Casa della Gioventù, sperando in un pubblico scolastico e non, molto numeroso e ricco di Fair Play, per incitare ed applaudire tutti gli atleti impegnati. PALLAVOLO Nel torneo femminile si sono imposte con netta superiorità la 3^B e la 3^C. Si prevede una finale molto equilibrata. Nel torneo maschile equilibratissimo il girone A, in cui il match decisivo, tra la 3^H e la 3^E, è stato vinto da quest’ultima al tie-break dopo una incredibile REMONTADA. Perso il primo set e sotto 11 a 6 al terzo, i ragazzi capitanati da Andrea Castagneto, (Capitano, mio Capitano) hanno sfoderato una prestazione da leoni per sovvertire in extremis il risultato finale. Nel girone B si attende la sfida decisiva tra la 3^G e la 3^F, con i pronostici a favore di quest’ultima per la presenza del fuoriclasse Tomà, capace con le sue imprendibili battute dall’alto di incrementare facilmente il bottino della propria squadra. PING PONG ping pong ridimensionatoNumerose sfide tra i primini, i secondini e i terzini hanno determinato la griglia della seconda fase ad eliminazione diretta, che si svolgerà la prossima settimana. Si sono già distinti alcuni piccoli fuoriclasse della disciplina e si prospetta pertanto un’emozionante finale di toneo per ciascuna categoria. Si parte Martedì con i quarti e le semifinali delle cateforie classi prime e seconde; quindi Mercoledì con ottavi, quarti e semifinali dei veterani alunni di terza. Una citazione dal mitico Forrest Gump sul tennis tavolo: “Quando ero in Cina nella squadra nazionale ping-pong, mi piaceva giocare a ping-pong con la mia racchetta da ping-pong Flex-o-lite”Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Dalla parte dei somari

Written by admin. Posted in News, Notizie home

F22092011122846Il 13 maggio alcune classi dell’Istituto hanno assistito allo spettacolo del Teatro dell’Archivolto che si è tenuto all’Auditorium delle Clarisse: attore unico il bravissimo Giorgio Scaramuzzino, che ha recitato un monologo di Daniel Pennac, lo scrittore francese autore di diversi libri di successo (la serie delle avventure del signor Malaussène, ma anche numerosi racconti per ragazzi). L’attore ha saputo ben interpretare il testo che presenta riflessioni, incubi e convinzioni pedagogiche di un ex alunno, poi insegnante, poi scrittore, che non ha dimenticato né rimosso i primi inciampi e scontri con l’esperienza scolastica. Con comicità, dolcezza e slanci di ribellione Pennac/Scaramuzzino esplora così, dal di dentro, la scuola con le sue potenzialità e contraddizioni, usando lo “stare in cattedra” come un palcoscenico zeppo di episodi buffi e aneddoti toccanti, canzoni bislacche e racconti fantastici, che svelano una sete di sapere, di conoscere e di crescere che continua ad animare, contrariamente ai più pessimistici luoghi comuni, i ragazzi e gli educatori di ieri e di oggi. Nel dialogo successivo con i giovani spettatori, Scaramuzzino li ha esortati a individuare i docenti che li possono “salvare” e “a tenerseli ben stretti”.    Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather