BANDO PER ATTRIBUZIONE DELLE BORSE DI STUDIO 2019

Written by admin. Posted in Area genitori, News

La Regione Liguria offre borse di studio per la frequenza scolastica e i libri di testo. La scadenza delle domande è il 30 novembre. Sul link sottostante per maggiorni informazioni BANDO PER ATTRIBUZIONE DELLE BORSE DI STUDIO 2019Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

PRESENTAZIONE MESSA A DISPOSIZIONE (DOCENTI E ATA)

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Qui di seguito la procedura per la presentazione della Messa a Disposizione (MAD) comunicazioneFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

MURALES PER LA BIBLIOTECA: I VINCITORI

Written by admin. Posted in News

Si pubblica in allegato il verbale della Commissione che ha esaminato i lavori realizzati da alcuni allievi per il concorso artistico interno “Un murales per la biblioteca”. In allegato al verbale il riepilogo dei risultati con le votazioni di ciascuno dei sette componenti la Commissione per ogni lavoro, contrassegnato con un codice alfanumerico. Ai vincitori – Serena Marangoni, Celeste Agresta e Davide Villi – e a tutti i partecipanti i complimenti di tutta la Commissione e del Dirigente scolastico. Verbale      Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

ULTIMO GIORNO DI SCUOLA PER LA NOSTRA PINA

Written by admin. Posted in Area personale, News, Notizie home

E alla fine quel giorno è arrivato. Martedì 16 luglio la Pina ha consegnato al Preside badge e chiavi ed è uscita per l’ultima volta dal bancone. Pochi passi, un gesto da nulla, ma un vero terremoto per gli alunni della nostra scuola, che non la vedranno più entrando a scuola al suo posto “di comando”. Già perché per generazioni di bambini “la Pina” al bancone è stata molto di più di un’immagine familiare: era la sicurezza di una medicazione dopo un graffio, un provvidenziale mandarino in caso merenda dimenticata, una parola di conforto in una giornata nera. Troppo stretta la definizione di “bidella” per chi riusciva nella stessa giornata a rivestire con disinvoltura i ruoli di receptionist, centralinista, infermiera, cartolaia per i distratti, psicologa per i malinconici, confessore per i pentiti, giudice di innumerevoli liti tra compagni. Catanese di nascita (di Randazzo), ma rapallina per scelta e di cuore, essendo il pragmatismo un po’ cinico ligure perfettamente confacente al suo carattere, Pina Mannino ha cominciato a lavorare come collaboratrice scolastica nel ’78, all’allora “Camillo Sbarbaro” (che è oggi l’ex Giustiniani: “Il cerchio si chiude!” dice lei), poi a Santa Margherita alla “Vittorio G. Rossi”, a Chiavari al “Caboto” e al “Delpino”, la cui succursale a Rapallo è divenuta poi il “Da Vigo”, dove è stata la bidella di molti dei docenti che ora insegnano all’Istituto Comprensivo Rapallo, fidata custode delle loro memorie da scolari. Solare, energica, dai modi spicci, un’ironia tagliente che non risparmia niente e nessuno, Pina è una cantante mancata, come sa bene chi l’ascoltava rapito mentre rassettava i corridoi interpretando i grandi successi della musica italiana (la sua “Io vagabondo” è da talent show), ma alla bisogna è stata organizzatrice di eventi, giardiniera per gli spazi verdi dell’Istituto, cuoca per festicciole, segretaria di seggio durante le elezioni scolastiche, collaudatrice di ogni sorta di marchingegni costruiti dai ragazzi e una volta pure fotomodella, perfettamente a suo agio col suo abito rosa sorbetto alla sfilata di Crea il tuo abito. I colleghi l’hanno salutata all’hotel Italia con una roboante festa in musica che ha attirato l’attenzione dei turisti sulla passeggiata: difficile spiegare loro che per la scuola si celebrava un simbolo, come il castello lì di fronte. “E adesso?” chiedono disorientati i genitori che entrano in via Frantini 7 e non vedono al bancone i suoi colori sgargianti. Il rimpiazzo non sarà dei più semplici, nel frattempo per non sentire troppo la nostalgia il bidello Natale, che ha preso il suo posto al bancone, è già stato ribattezzato “Pino”.      Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

GIOVANISSIMI SCRITTORI IN GARA: I NOSTRI ALUNNI AL PREMIO I(R)RUENTES

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Non si sono fatti sfuggire l’occasione per essere valutati da una giuria “al top” i nostri alunni che stanno partecipando alla prima edizione del premio letterario I(R)Ruentes:  l’editrice Rosellina Archinto, il professore ordinario di Letteratura americana all’Università di Genova e scrittore Massimo Bacigalupo, lo scrittore e autore televisivo Marco Ferrari, la scrittrice Marinella Gagliardi Santi e l’attore e umorista Dario Vergassola, insieme a due studenti degli istituti superiori di Rapallo. Tema il viaggio, che i ragazzi hanno interpretato liberamente, spaziando dal racconto di esperienze personali (Nicole Aronni, Rocco Repetto, Sebastiano Solari, Davide Trebino) alle incursioni in mondi fantastici (Gabriele AmbrosettiLucrezia Canessa, Brando Deanesi, Gulia Lena, Sofia Riccamboni, Martina Tedesco, Riccardo Trivoli), spedizioni sulla Terra di visitatori extragalattici (Giorgia Candido), viaggi nel tempo (Salvatore Amato, Davide Fattori, Viola GasparreGiovanni Guggeri, Katerina Savio), esplorazioni di celebri dipinti (Federico Malatesta), trasformazioni nel proprio cagnolino (Noemi Moltedo), strabilianti scambi di persona (Leonardo Lawford, Margherita Lenito Rovegno). C’è chi (Arianna Macchiavello) descrive il cambio di sguardo che il viaggio determina e chi (Giovanni Rosafio), obbligato a viaggiare per poter vedere il padre che lavora all’estero, immagina un futuro di soli arrivi. Promotore del Premio è l’associazione I(R)Ruentes, presieduta da Marina Re, che ha voluto dedicare la prima edizione a Margherita Oggero, Premio Bancarella 2016: “Nell’era dei social vogliamo focalizzare l’attenzione sul processo di profondità della parola” ha detto in conferenza stampa. Il Comune di Rapallo ha dato il suo patrocinio. Primo premio 250 euro, secondo 150 euro, terzo 100 euro.  Per tutti la soddisfazione di essersi cimentati con la scrittura nel solco dei grandi scrittori, filosofi e Premi Nobel che hanno amato Rapallo.        Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

SUONARE PER GIOCARE: LA CLASSE DI CHITARRA IN CONCERTO A SANTA MARIA

Written by admin. Posted in News, Notizie home

La classe di chitarra del nostro Istituto, capitanata dalla Prof. Paola Lanzola, si è esibita ieri sera nel concerto “Suonare per giocare”, organizzato da Don Davide Sacco della Parrocchia di Santa Maria del Campo nei locali dell’ex asilo con la collaborazione dei genitori dei ragazzi. A sfidare le temperature tropicali per una buona causa i giovani musicisti Daniela Reyes, Gabriele Ambrosetti, Giulia Ghibaudo, Jacopo Garbarino, Jugerta Bodoj, Luca Morelli, Margherita Lenito Rovegno (autrice, da brava “digitale”, della locandina promozionale dell’evento), Mirko Broghetti, Raluca Danci, Riccardo Chiesa, Sofia Riccamboni, Valeria Cazacu, Stefano Orlando e Anna Monachesimo. Concertisti esordienti ma di cuore: l’offerta libera contribuirà alla realizzazione del campetto a cinque di Santa Maria del Campo. Il repertorio ha compreso brani classici e moderni come What shall we do?, Giochi proibiti, Old scotch melody, Morning has broken, He’s a pirate, con qualche incursione nelle colonne sonore dei film più amati, da My heart will go on a Belle et Sebastien. A testimoniare l’apprezzamento del pubblico il considerevole gruzzoletto raccolto: 370 euro.
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

FESTA DI FINE ANNO ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA SANT’ANNA DI VIA BOBBIO

Written by admin. Posted in News

Nel giardino della scuola  si sono riuniti genitori e parenti  per festeggiare i bambini che hanno concluso il loro percorso alla scuola dell’infanzia e sono pronti per intraprendere la nuova avventura alla scuola primaria.

Questo per la nostra scuola è stato un anno di cambiamenti, con il passaggio da sezioni omogenee a eterogenee, che ci ha portato a modificare la nostra organizzazione didattica, attuando dei laboratori per età collegati ai progetti Pon: linguistico e motorio; in particolare i progetti Pon e il laboratorio musicale erano rivolti ai bambini di 5 anni di entrambe le scuole dell’infanzia.

I bambini attraverso alcune canzoni hanno “raccontato” il percorso educativo-didattico svolto. Abbiamo iniziato con “Goccia dopo goccia” il testo ha un significato profondo ci insegna che per vincere bisogna essere uniti e…“…Un passo dopo l’altro si va lontano…quello che conta è stare tutti insieme, per aiutare chi non ce la fa… “ “L’ora di palestra” con il Pon motorio per  imparare a conoscere il mondo attraverso il proprio corpo, e scoprire che la parte sinistra è la parte del cuore… dove stanno le emozioni. La canzone “Tic-tac” con il piccolo Do e la sua famiglia, con il silenzio e l’ascolto … “tic-tac tieni il tempo, ogni cosa ha il suo momento.” “I suoni delle cose” con il Pon linguistico e l’amico pappagallo Lallo con cui bambini hanno imparato ad ascoltare e giocare con i suoni delle parole. Ed infine il progetto d’inglese, con la scimmietta Monky hanno conosciuto e sperimentato un codice linguistico diverso dal proprio, attraverso giochi e canzoncine.

dav

Terminati i canti i bambini sono stati premiati con il “Diploma” applauditi e festeggiati dai loro compagni più piccoli; un riconoscimento per i loro anni di giochi, esperienze e impegno alla scuola dell’infanzia. La festa è proseguita con i centri di gioco sensoriali costruiti e allestiti dalle insegnanti nel giardino della scuola, bambini e genitori  hanno giocato insieme condividendo un momento di gioia e spensieratezza. La mattina si è conclusa per i bambini con un pic-nic sul grande prato della scuola.

 

Ringraziamo il Comitato genitori per la disponibilità e la collaborazione, in particolare Hubert per il supporto musicale, Marco e il papà Furra per il lavoro di decorazione della scuola, il Nonno Giò che negli anni ha contribuito alla costruzione del nostro orto e Ileana per il suo Progetto di musicoterapia. Ed in fine ringraziamo voi bambini, che ogni giorno ci ricordate di guardare il mondo con i vostri occhi pieni di stupore, curiosità, fantasia e amore…grazie!

 Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

ALLA CLASSE DI TROMBA IL PRIMO PREMIO SCHOLA MUSIC

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Il 31 maggio una formazione della Classe di Tromba dell’Istituto Comprensivo Rapallo, curata dal Prof. Paolo Mazza, ha vinto il Primo Premio al Concorso Nazionale “Schola Music” sia nella Categoria Solisti con l’allieva Anna Tassara che ha eseguito il brano “American Sniper”, che nella Categoria Gruppi con gli allievi Anna Tassara, Costa Nicolò, Saverino Serena, Mattia Loprete, Paolo Monachesi e Manuel Sparacino con l’esecuzione dei seguenti brani arrangiati per la formazione dal Prof. Mazza: “Tourdion”, “La Morisque”, “New York, New York”, “Queen Medley” e “The Final Countdown”.  Il folto pubblico presente ha partecipato calorosamente ed entusiasta alle esecuzioni dei ragazzi intervenendo spesso con battiti di mano a tempo con la musica e con numerosi applausi, mentre le Autorità presenti si sono complimentati con i ragazzi partecipanti. Grande soddisfazione da parte del Docente Prof. Paolo Mazza per il risultato ottenuto dopo il grande lavoro che i ragazzi hanno saputo svolgere nel corso dell’Anno Scolastico, che ha portato a questo importante risultato ed anche alla partecipazione a due concerti/saggio all’interno dell’Istituto. E’ già il secondo anno che la Classe di Tromba vince il Primo Premio in entrambe le Categorie di Concorso, portando al nostro Istituto, oltre il piacere e l’onore della vittoria, anche un piccolo premio in denaro che potrà essere impiegato per l’acquisto di strumenti o materiale musicale presso la Ditta “Fratelli Gaggero” di Genova.    Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

ULTIMO GIORNO DI SCUOLA: L’ANNO SCOLASTICO IN VETRINA

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Il convegno scientifico in inglese della 3H

Mancano poche  ore al “liberi tutti” delle vacanze estive, ma all’Istituto Comprensivo Rapallo si lavora ancora sodo in preparazione dell’ultimo giorno, sabato 8 giugno, quando in mattinata la scuola aprirà le porte alla città e i ragazzi racconteranno il loro anno scolastico attraverso spettacoli, concerti, performance artistiche e originali messe in scena. Dalla simulazione del Consiglio Europeo a quella di un convegno scientifico, da un concerto di musica classica a un’esibizione del coro, passando per dimostrazioni di giardinaggio, quiz interattivi, mostre artistiche e un talk show in lingua inglese, saranno decine le rappresentazioni degli alunni guidati dai loro insegnanti. Gli alunni di 3C e 3D, vestiti i panni di emigranti di fine Ottocento, condurranno i visitatori alla scoperta dell’avventuroso viaggio verso l’America dei nostri bisnonni. Illustreranno la mostra allestita in seguito all’approfondimento del tema delle migrazioni e della visita al Museo del Mare Galata di Genova, facendo ripercorrere tappa per tappa i viaggi in transatlantico verso gli Stati Uniti, il Brasile o l’Argentina. I ragazzi che hanno partecipato al corso PON sulle istituzioni europee si cimenteranno nella simulazione di una seduta del Consiglio Europeo. Presidente e deputati dovranno dibattere sui temi “ambiente” e “sistema scolastico”: per entrambi gli argomenti verranno proposte delle mozioni che saranno messe ai voti.

L’orchestra della scuola

I partecipanti al corso PON dedicato al Consiglio Comunale dei Ragazzi illustreranno con una presentazione le attività e gli argomenti trattati nel corso degli incontri. Racconteranno anche le visite in Comune, a Roma al Parlamento e l’incontro a Palazzo Ducale in occasione degli stati generali dei Consigli Comunali della Liguria. Gli allievi della 3H simuleranno un congresso scientifico interamente in lingua inglese, “Tectonic Plates Project”, in cui impersoneranno scienziati inviati in varie aree del globo per trovare l’evidenza scientifica della teoria della tettonica a placche. Cureranno anche la visita alla mostra dei loro lavori dedicati alle donne nei dipinti di Klimt realizzati con materiale di riciclo per sensibilizzare al tema ambientale. In lingua anche il laboratorio scientifico in inglese legato alla certificazione Ket, in cui i ragazzi si sono cimentati con materiale in lingua inglese utilizzato dai coetanei inglesi e americani, e quello in francese legato alla certificazione DELF, che ha riguardato l’arte di fine ‘800 e primi ‘900 affrontata in modo attivo, attraverso la realizzazione di quiz multimediali come Quizlet e Kahoot. I ragazzi della 1B digitale mostreranno i video da loro realizzati sugli effetti della mareggiata a Rapallo, Zoagli, Santa Margherita Ligure e Portofino, con le loro riflessioni. Poi proporranno ai visitatori un quiz interattivo sullo stesso argomento.

Crea il tuo abito (Foto di Roberta Fassio)

A ricordare la forza devastante del mare, la grande orchestra della scuola, formata dagli alunni di violino, piano, chitarra e tromba eseguirà i brani Storm e Sniper, il silenzio dopo la tempesta. Chitarre e violini accompagneranno poi le coreografie di alcuni giovani danzatori della 3D, 3B, 2D e 1G (un progetto interdisciplinare degli insegnanti di scienze motorie, musica e arte), mentre il coro della scuola presenterà Ma se ghe pensu e Rapallin, brani che hanno accompagnato lo spettacolo teatrale della 5B Pascoli nell’ambito del progetto “Esploratori della memoria”, e due brani moderni per scoprire gli effetti della body percussion. La classe 1A presenterà le sue originali coreografie. Gli alunni che hanno partecipato al corso Impariamo a scrivere 2 esporranno alcuni dei loro lavori di scrittura creativa e inviteranno i visitatori a sfidarsi in un quiz interattivo che rivelerà come gli errori ortografici siano sempre dietro l’angolo, anche per chi è sicuro di conoscere benissimo la lingua italiana.Gli alunni di 3A illustreranno al pubblico i loro progetti “Saba e Trieste, noi e Rapallo: come guarda un poeta la sua città?” e “Digitalizzare per conservare”, che ha visto la digitalizzazione della mostra su Dante e la Divina Commedia prodotta lo scorso anno. Gli alunni di 1A esporranno il loro volumetto (e la sua versione digitale) “Noi, creatori di miti”. Le classi 1A e 2A presenteranno lo show Giustiniani News: alcuni alunni fingeranno di essere dei free lance journalists impegnati in un talk show, discutendo di calcio, della musica e letteratura per ragazzi, mentre un’alunna farà da conduttrice e li presenterà. Il tutto in inglese, of course.

Tutti in giardino

Gli alunni che hanno partecipato allo scambio culturale con il College Le Combe de Savoye di Albertville racconteranno la loro esperienza attraverso un Padlet, una “lavagna virtuale” che mostra immagini animate condivise in tempo reale con gli studenti francesi. In francese anche le animazioni a cura delle classi 1F, 2A, 2H. Gli alunni partecipanti al concorso Crea il tuo abito esporranno i bozzetti vincenti e proietteranno il video della magnifica sfilata che il 31 maggio a Palazzo Tursi a Genova ha visto rivivere i dettagli degli abiti ottocenteschi in nuovi modelli contemporanei. Gli alunni che hanno partecipato al PON Salute in movimento esporranno i loro lavori dedicati alla definizione di un sano stile di vita e alla prevenzione delle dipendenze e dei disturbi alimentari. Gli alunni del corso Tutti in giardino, completato con successo il loro triennio di formazione divertendosi e imparando a fare attività di tree-climbing, potatura di aiuole, concimazione e piantumazione, durante la mattinata daranno dimostrazione delle loro competenze armati di cippatore, soffiatore, zappa, vanga e altri attrezzi. Una rappresentanza degli alunni della scuola, infine, racconterà ai visitatori le fasi della raccolta del Donacibo, che ha permesso di raccogliere 467 kg. di generi alimentari destinati alle famiglie rapallesi in difficoltà. Per tutta la mattinata i giovani giornalisti di Appuntifuoriclasse.it, il giornale on line dell’IC Rapallo, scriveranno articoli su quanto accadrà nelle varie aule, documentando in tempo reale le esibizioni dei compagni.      Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

4 LUGLIO 1549: SOS A RAPALLO

Written by admin. Posted in News, Notizie home

Piccoli ma con le idee chiare gli alunni della 5A della Pascoli. Felici ed emozionati all’idea di lasciare le elementari per approdare alle medie, hanno voluto lasciare un ricordo concreto della loro classe agli alunni che verranno dopo di loro, così il ricavato del loro spettacolo di fine anno sarà destinato all’acquisto di un bene per la futura quinta: una stampante a colori, oggetti di cartoleria, qualcosa insomma che dia testimonianza dei loro cinque anni passati insieme nelle aule della scuola Pascoli.  L’appuntamento per chi vorrà aiutare l’intraprendente classe a realizzare il suo sogno è per martedì  4 giugno alle 20.30 alle Clarisse, dove i bambini porteranno in scena lo spettacolo 4 luglio 1549: SOS a Rapallo, vivace rilettura del sanguinoso sbarco a Rapallo del pirata turco Dragut, avvenuto appunto il 4 luglio 1549, con musiche, balletti e numerose citazioni “contemporanee” (dal Trono di Spade a Masterchef). Scenografie e costumi sono rigorosamente autoprodotti dai bambini, che si sono ispirati agli abiti e agli accessori osservati nei dipinti cinquecenteschi. Anche i personaggi che affiancano il pirata e i suoi minacciosi sgherri Alito di cane, Chiodo e Spadalercia, sono frutto dello studio dell’epoca: si vedranno così Bartolomeo Maggiocco (l’eroe che coraggiosamente portò in salvo la sua amata), il Podestà di Rapallo e un Messer Falcone che andrà a Genova a chiedere aiuto ai Doria. Hanno coordinato il lavoro dei bambini l’infaticabile maestra Clizia Venturelli con la collaborazione della collega in pensione Giovanna Fontanella.    Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather