POMERIGGI DI EMOZIONI: gli incontri delle ragazze e dei ragazzi con il Dirigente scolastico

Written by admin. Posted in News, Notizie home

3-4-2020 A questo link si può trovare un breve resoconto dell’incontro con il DS del 3-4-2020, con la presentazione PPT e le riflessioni su Natura e Tempo   20-3-2020 Lo scorso venerdì 20-3-2020 il Dirigente scolastico ha incontrato in videoconferenza le ragazze e i ragazzi della Secondaria. Ecco la lettera che il Dirigente ha scritto dopo l’incontro. Quando con le mie collaboratrici abbiamo pensato di fare l’incontro online con i ragazzi e le ragazze dell’Istituto, venerdì scorso, avevamo tanti dubbi. “Che cosa diremo?”, “Ma si collegheranno?”, “Sarà interessante per loro?”. Sì, perché l’incontro aveva un solo scopo: ascoltarvi, esservi vicini, vedervi. Credo che il risultato abbia superato ogni più rosea aspettativa. Tutti i 250 accessi permessi dalla piattaforma Meet sono stati occupati; alcuni che uscivano ed entravano, probabilmente per problemi di collegamento, ci hanno dato l’impressione che ci fossero molti di più all’ascolto dei registrati dalla piattaforma, senza contare che alcuni seguivano in streaming. Ma il risultato vero non è il numero: il risultato vero è il livello raggiunto nel dialogo. Mi avete raccontato di voi, delle vostre ansie e paure, di quello che vi aiuta a superarle o a sopportarle; mi avete raccontato delle preoccupazioni per i vostri genitori, soprattutto per quegli eroi che combattono in prima linea contro il virus; mi avete raccontato del modo con cui passate il vostro tempo, che scrivete, che fate giardinaggio, che aiutate in casa, che leggete, che cucinate; mi avete raccontato di come cambia il rapporto con i vostri fratelli e sorelle. Sapete una cosa? Vi ho trovato cresciuti. Vi ho trovato più maturi, più responsabili. E’ vero che questo è un periodo molto difficile, ma è vero che ci “sono dei doni” come dice in quella bellissima poesia Mariangela Gualtieri. Il dono più grande è riscoprire il valore dei rapporti, delle persone cui vogliamo bene. Ricordatevi che usciremo da questo periodo diversi da come siamo entrati: migliori o peggiori, ma diversi; avendo saputo sfruttare almeno un po’ il tempo e qualche occasione che abbiamo oppure avendo solo perso il nostro tempo. E poi mi ha colpito il saluto finale. Come mi ha fatto notare la professoressa Guidotti (che ringrazio con la prof.ssa La Rosa per tutto il supporto tecnico), avete scritto o detto in tantissimi: “Arrivederci!”. Non “buona giornata!”, “Ciao!”, “Salve signor Preside!”. No. Avete scritto “Arrivederci!”. Sapete che cosa esprime l’augurio “arrivederci”? E’ come se aveste detto: “spero di vederti ancora! Spero di vederti presto!”. Ragazzi, ditelo, ripetetelo forte, che sia la nostra formula magica perché possiamo davvero salutarci di persona. ARRIVEDERCI ragazzi, a presto! Un caro saluto a voi e alle vostre famiglie. Giacomo Daneri Qui potete trovare la bellissima poesia di Mariangela Gualtieri
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather